Cantharellus lutescens (Pers.) Fr. (1821)

Sinonimi:
Cantharellus lutescens Fr., Epicr. syst. mycol. (Upsaliae): 366 (1838)
Cantharellus tubaeformis var. lutescens (Pers.) Fr., Epicr. syst. mycol. (Upsaliae): 366 (1838)
Craterellus lutescens (Pers.) Fr., Epicr. syst. mycol. (Upsaliae): 532 (1838)
Merulius lutescens Pers., Syn. meth. fung. (Göttingen): 489 (1801)
Merulius tubiformis var. lutescens (Pers.) Pers., Mycol. eur. (Erlanga) 2: 17 (1825)
Trombetta lutescens (Pers.) Kuntze, Revis. gen. pl. (Leipzig) 2: 873 (1891)

Etimologia: dal latino e greco, “Craterellus”= piccola coppa, e dal latino “lutescens” che volge al colore giallo.

 

Cappello 15-50 mm di diametro convesso, ombelicato al centro, imbutiforme, superficie radialmente fibrillosa scagliosa, di colore giallo-bruno, arancio-bruno, a grigio-brunastro, margine leggermente involuto, sinuato-ondulato, fibroso, più chiaro.
Imenio venoso-reticolato, le vene si anostomizzano, ed hanno un colore che varia dall’arancio-rosato, al giallo-pallido giallo-scuro.
Gambo 20,70 mm, da irregolarmente arrotondato a appiattito, costolato cilindrico, cavo, glabo, giallo-arancio, chiaro nel giovane più scuro a maturità.
Carne tenera, sottile, fibrosa, elastica, giallo-pallido.
Odore fruttato.
Sapore dolciastro, vagamente aromatico.
Habitat Pino silvestre(Pinus sylvestris) - Abete rosso(Picea abies), sottobosco muschioso.

Immagine 2 3

Microscopia: exs. n.278
Spore: ellissoidali a ovoidali, guttulate, lisce,10,26-11,87 x 6,85-8,14 µm.
Basidi: clavati, tetrasporici, con giunti a fibbia basali, 64,47-82,11 x 8,32-9,58 µm.
Pileipellis: ife generatrici, con giunti a fibbia, larghe 6,05-13,84 µm.

 

Ambiente: Boschi di aghifoglie


[< Precedente] [HOME] [Seguente >]