Vibrissea flavovirens (Pers.) Korf & J.R. Dixon (1974)
Sinonimi:
Calycina flavovirens (Pers.) Kuntze, Revisio generum plantarum 3 (2): 448 (1898)
Helotium flavovirens (Pers.) Fr., Summa vegetabilium Scandinaviae 2: 355 (1849)
Peziza flavovirens Pers., Mycologia Europaea 1: 323 (1822)

Etimologia: Vibrissea, da “vibrissa”= pelo dotato di notevole capacità sensoriali, attinente alle “vibrisse”, il nome del piccolo ascomicete fa riferimento alle spore che sembrano peli rigidi come le “vibrisse” (organi sensoriali, presenti in molti animali, che consistono di lunghi peli), e flavovirens da “flavus”= giallo, e da “vireo”= diventare verde, di colore giallo tendente al verde.

 

Ascocarpo: composto da un Apotecio sessile.
Apoteicio: Ø 0,5-1,5 mm, lenticolare, globoso-convesso, liscio, Imenio di colore giallo-chiaro, giallo-verdolino, superficie del recipiente brunastra.
Carne: bianco-giallina, tenace.
Habitat: legnetto di Ontano verde(Alnus viridis), immerso in un ruscello.

Immagine2

Ambiente: Boschi di latifoglie


[< Precedente] [HOME] [Seguente >]