Coprinopsis atramentaria (Bull.) Redhead, Vilgalys & Moncalvo (2001)

Sinonimi:
Agaricus atramentarius Bull., Herb. Fr.: tab. 164 (1786)
Agaricus luridus Bolton, Hist. fung. Halifax (Huddersfield) 1: 25 (1788)
Agaricus sobolifer Hoffm., Nomencl. fung. 1: 216 (1789)
Coprinus atramentarius (Bull.) Fr., Epicr. syst. mycol. (Upsaliae): 243 (1838) [1836-1838]
Coprinus atramentarius var. soboliferus (Fr.) Rea, Brit. basidiomyc. (Cambridge): 502 (1922)
Coprinus luridus (Bolton) Fr., Epicr. syst. mycol. (Upsaliae): 243 (1838) [1836-1838]
Coprinus sobolifer Fr., Epicr. syst. mycol. (Upsaliae): 243 (1838) [1836-1838]

Etimologia: “Coprinopsis” = simile a Coprinus, il nome “Coprinus” deriva dal greco “kópros”= sterco, letame, per l'habitat che prediligono le specie di funghi appartenenti a questo genere, e atramentarius, dal latino “atraméntum”= inchiostro, per la deliquescenza nera della carne a maturità.

 

Cappello: Ø 30-50-90 mm, ovoide, conico-campanulato a convesso, squamuloso, con costolature longitudinali, di colore grigio-chiaro, grigio-piombo poi grigio-bruno-chiaro, margine corrugato, lobato, striato, che alla fine si lacera rivolgendosi verso l'alto cominciando a liquefarsi.
Lamelle: libere, ventricose, molto fitte difficili da separare, da bianche a bianco-grigiastre, poi bruno-rossastre-nerastre, deliquescenti.
Gambo: 50-130 mm, cilindrico, cavo, liscio, solcato da fini fibrille biancastre assottigliato in alto, base leggermente radicante, con feltro biancastro.
Carne: bianco-grigiastra.
Sapore: dolciastro.
Odore: debole fungino.
Habitat: prati, giardini, residui legnosi sepolti, dopo abbondante pioggia.

Immagine 2

Microscopia: exs. n.257
Spore: elissoidali a amigdaliformi, con poro germinativo centrale, 7,40-10,30x4,58-6,26 µm. Qm. 1,6
Basidi: clavati tetrasporici 24,30-31,09 x 7,94-9,83 µm.
Cheilocistidi e Pleurocistidi: polimorfi, clavati, vesciculosi, cilindrici,fusiformi, 57,28-117,15 x 23,28-46,94 µm.
Pileipellis: ife a strati parallele, con giunti a fibbia, 9,60-18,72 µm.
Ife del velo base gambo: incrostate larghe 2,5-8 µm.

Ambiente: Prati e pascoli


[< Precedente] [HOME] [Seguente >]